Archivi categoria: Palio Francescano di Cividale

Palio Francescano di Cividale 2019: “Dialoghi di pace”

San Francesco e il Sultano

San Francesco e il Sultano


Seguici su Facebook!
Che cos’è il Palio francescano?
Programma e documenti
Ospiti
Concorso
Luoghi francescani a Cividale del Friuli
Come arrivare
Info

Che cos’è il Palio francescano?

Nasce da un’idea della Fraternità Regionale dell’Ordine Francescano Secolare del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio del Comune di Cividale, inserendosi fra le iniziative del Circuito off del Festival Francescano di Bologna.

Il Palio nasce per portare e rendere attuale la bellezza del messaggio francescano: la fraternità, il rispetto per il Creato, il dialogo, la pace, la letizia… tra i giovani, nelle piazze della nostra città, attraverso gli strumenti dell’incontro, dell’arte, della preghiera.
– Nelle scuole, tra i giovani: mediante un concorso, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Cividale del Friuli, si vogliono invitare bambini e ragazzi ad una riflessione sulla pace, affrontando tale tematica attraverso il linguaggio creativo, particolarmente efficace per convogliare idee e messaggi con libertà espressiva e mediante una partecipazione condivisa.
– In piazza, tra la gente: l’animazione in piazza vuole raggiungere il pubblico più ampio possibile, per fare conoscere il messaggio universale di San Francesco d’Assisi.
– Gratuito: Tutti gli eventi in programma sono gratuiti e l’accesso è libero.
– Accogliente: il Palio Francescano desidera generare incontro, confronto e dialogo, soprattutto con coloro che sono lontani dal messaggio di San Francesco.
– Ricco di eventi: molti sono gli eventi in programma: preghiera, conferenze, spettacoli, momenti di spiritualità, attività di piazza, attività per bambini…
– Il Palio è articolato in due momenti: un concorso per la scuole e una festa in città.

Torna su

Programma e documenti

La festa in piazza: ecco le foto e il video.

Gli eventi principali del Palio francescano

3 ottobre

  • 20:30-21:30: Adorazione Eucaristica nel Duomo di Cividale.
    Ecco le foto.

4 ottobre

  • 15:00-19:00: animazione stand in piazza Foro Giulio Cesare.
  • 19:00: Santa Messa nel Duomo di Cividale, presieduta dall’Arcivescovo Mons. Andrea Bruno Mazzocato.
    Ecco le foto e il video.

5 ottobre

6 ottobre

  • 9:00-12:30/15:00-19:00: animazione stand in Piazza Foro Giulio Cesare.
  • 10:30: S. Messa nel Duomo di Cividale, presieduta da fra’ Marco Moretto, OfmCapp.
    Ecco il video.
  • 11:30-12:30: visita guidata ai luoghi francescani di Cividale del Friuli, con ritrovo presso la chiesa di San Pietro ai Volti.
    Ecco le foto.
  • 11:30-12:30: spettacolo di burattini: “Ginetto e la via della felicità”, a cura di Cosmoteatro, nel Centro San Francesco.
    Ecco le foto e il video.
  • 20:30-21:30: preghiera per la pace nel Duomo di Cividale.
    Ecco le foto e il video.

Torna su

Ospiti

Fr. Francesco Ielpo
ofm-Frate francescano, Commissario della Custodia di Terra Santa per il Nord-Italia.

Fr. Jacques Frant
Monaco melkita (greco-cattolico) della Diocesi di Gerusalemme, Presidente dell’Associazione “L’Arca della Pace”.

Kose
Gianluca Cosentino, insegnante di religione, cantante rap freestyler.

Torna su

Concorso

Il Palio comprende due fasi:
Il concorso destinato alle scuole del Cividalese, lanciato nel periodo scolastico; l’evento in città, che si svolge nei giorni della festa di San Francesco, includendola quale momento “clou” della manifestazione.

Il Concorso artistico – letterario: “Dialoghi di Pace”
Il bando, avviato nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 e rivolto alle scuole primarie, medie e superiori, ha l’intento di promuovere la riflessione e l’interpretazione del tema della pace mediante contributi creativi, in diverse discipline, da parte di singoli studenti o gruppi.

Il Palio: un’opera in legno dipinto, realizzata dallo scultore Giorgio Benedetti sul tema della pace, verrà esposto nella scuola vincitrice di anno in anno.

Torna su

Luoghi francescani a Cividale del Friuli

CHIESA DI SAN FRANCESCO (ex convento dei Frati Francescani Minori) – Piazza San Francesco
La costruzione si affaccia, a nord, sull’omonima piazza, mentre a sud si erge a picco sul fiume Natisone.
La Chiesa di San Francesco, la cui costruzione venne iniziata il 4 febbraio 1285, per volere del Patriarca Raimondo della Torre, quando i frati francescani si trasferirono da Borgo di Ponte (ove dimoravano sin dal 1246 in una struttura poi ceduta alle suore clarisse ed ora adibita a Convitto Nazionale) sorgeva accanto al convento dei francescani minori, terminato nel 1296 e soppresso dalla Repubblica Veneta nel 1770. Nel Settecento il complesso conventuale venne ampliato verso ovest. Il convento fu poi ceduto dai Francescani nel 1769 per 1500 ducati al Capitolo di Cividale.

CHIESA Dl SAN PIETRO Al VOLTI (ex convento dei Frati Minori Cappuccini) – via Borgo S. Pietro
Venne eretta nel 1599 e consacrata nel 1602 dal canonico Cornelio Tommasini. Nel 1609 fu creato un convento adiacente alla chiesa, affidato nel 1615 ai Cappuccini, soppresso nel 1769. Il monumentale altare ligneo contiene una pala di Palma il Giovane.

IL CONVENTO Dl SANTACHIARA – Piazzetta Chiarottini
Viene già ricordato nella prime metà del 1200; soppresso nel 1792 da Giuseppe Il, oggi ospita il Convitto Nazionale P. Diacono.

IL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE Dl CIVIDALE DEL FRIULI ha sede nel Palazzo dei Provveditori Veneti in Piazza Duomo
Vi è custodito il Salterio di santa Elisabetta, uno dei primi salteri di lusso realizzati per l’alta aristocrazia laica in ambito tedesco, con ogni probabilità nel monastero di Reinhardsbrunn, attorno agli anni 1201-1208, su commissione del langravio di Turingia Ermanno I e della sua seconda moglie Sofia di Wittelsbach, destinataria del codice. Il libro passò da Sofia alla nuora Elisabetta forse in occasione delle nozze con il figlio Ludovico IV. Alla stessa Elisabetta, secondo una nota piuttosto tarda conservata nelle prime pagine del manoscritto, o piuttosto allo zio Bertoldo di Andechs patriarca di Aquileia (1218-1251), è da attribuire la donazione del Salterio al capitolo di Cividale del Friuli. Il manoscritto è decorato secondo le caratteristiche forme dello Zackenstil, ovvero dello stile a zig-zag, che si manifesta nell’Impero all’inizio del XIII secolo: uno stile caratterizzato dall’andamento spezzato di pieghe e panneggi, che si può considerare il risultato dell’unione della nuova sensibilità gotica con le precedenti componenti bizantine dell’arte romanica.

Torna su

Con il patrocinio di

Festival Francescano 2019

Festival Francescano 2019


Comune di Cividale del Friuli

Comune di Cividale del Friuli

Torna su

Indicazioni per raggiungere i luoghi del Palio

È consigliato cercare parcheggio in zona stazione ferroviaria.

– Per chi arriva da Cormons/Gorizia:
da viale Trieste, all’altezza della Casa per Anziani svoltare a sinistra lungo via Tombe Romane, dopo circa 400 m svoltare a destra su via Ippolito Nievo e proseguire per circa 1,5 km fino alla stazione ferroviaria.

– Per chi arriva da Remanzacco/Udine:
mantenersi sulla SS54 percorrendo via dell’Artigianato, via Indipendenza, viale Udine e viale Libertà fino alla stazione ferroviaria.

Torna su

Info

– segreteria@ofs.fvg.it
www.festivalfrancescano.it
– Scarica la locandina e il volantino!

Torna su